Alle Canarie si sono intensificati gli episodi di calima

Alle Canarie si sono intensificati gli episodi di calima

Negli ultimi tempi gli episodi di calima nelle Isole Canarie si sono intensificati notevolmente. La presenza di questa fastidiosa polvere in sospensione , non solo inquina l'ambiente, ma comporta rischi anche per tutte quelle persone che hanno problemi respiratori.

La calima è il risultato del trasporto di particelle di polvere dal deserto del Sahara nelle regioni del Marocco e dell'Algeria , spinte dal vento. Questo accumulo di polvere nell'atmosfera genera una diminuzione della visibilità ed è solitamente accompagnato da un aumento della temperatura.

La calima è composta da particelle di polvere che non superano le dimensioni di 10 micron (PM10). Individualmente, queste particelle sono impercettibili all’occhio umano, ma insieme creano una foschia giallastra e colorano il cielo di una tonalità arancione. Quando queste particelle si depositano finalmente al suolo, si manifestano come polvere rossastra che si deposita su strade, terrazzi e balconi.
La presenza di calima ha un impatto negativo sulla qualità dell'aria che respiriamo e comporta rischi per la salute, soprattutto nei bambini e nelle persone con malattie respiratorie come l'asma o la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO). Anche le persone sane possono esserne colpite se esposte ad alte concentrazioni o per lunghi periodi.

IL RISCHIO CALIMA ALLE ISOLE CANARIE

L'esposizione occasionale alla CALIMA può scatenare sintomi come starnuti, irritazione della gola, produzione di muco, mal di testa, affaticamento, fastidio al torace e palpitazioni. Inoltre, aumenta la suscettibilità alle infezioni respiratorie.

Secondo il Dipartimento di Salute della Comunità delle Isole Canarie , dove gli episodi di calima sono comuni, “le polveri in sospensione possono contribuire alla disidratazione delle vie respiratorie e, in molti casi, peggiorare i sintomi delle malattie respiratorie, provocando un “ aumento delle visite ai servizi di emergenza e dei ricoveri”.

Per proteggersi, le persone vulnerabili possono indossare mascherine chirurgiche o FFP2. Inoltre, è importante mantenersi ben idratati bevendo acqua e, per quanto possibile, svolgendo attività fisica al chiuso.

In casa è consigliabile ridurre al minimo la ventilazione e tenere le finestre chiuse per impedire l'ingresso di particelle, soprattutto in camera da letto.

Torna al blog
  • Altra Bandiera Blu a Tenerife: ritorna a Bajamar

    Altra Bandiera Blu a Tenerife: ritorna a Bajamar

    Da venerdì tre enclavi del litorale lagunare hanno esposto la Bandiera Blu, un riconoscimento della Federazione di Educazione Ambientale che certifica ogni anno a livello nazionale la qualità ambientale di...

    Altra Bandiera Blu a Tenerife: ritorna a Bajamar

    Da venerdì tre enclavi del litorale lagunare hanno esposto la Bandiera Blu, un riconoscimento della Federazione di Educazione Ambientale che certifica ogni anno a livello nazionale la qualità ambientale di...

  • Il bug di Microsoft ieri: in ginocchio gli aeroporti di tutto il mondo

    Il bug di Microsoft ieri: in ginocchio gli aero...

    Ieri sono stati cancellati circa 4mila voli in tutto il mondo a causa del guasto dei computer dei server Windows (Microsoft), mentre un numero molto maggiore di voli ha subito...

    Il bug di Microsoft ieri: in ginocchio gli aero...

    Ieri sono stati cancellati circa 4mila voli in tutto il mondo a causa del guasto dei computer dei server Windows (Microsoft), mentre un numero molto maggiore di voli ha subito...

  • Anche oggi temperature con punte di 34° a Tenerife

    Anche oggi temperature con punte di 34° a Tenerife

    Allarme alle Canarie per temperature massime di 36ºC nelle zone centrali e nelle montagne del sud di Gran Canaria questo sabato , e 34ºC all'interno delle isole più orientali e nelle zone centrali e...

    Anche oggi temperature con punte di 34° a Tenerife

    Allarme alle Canarie per temperature massime di 36ºC nelle zone centrali e nelle montagne del sud di Gran Canaria questo sabato , e 34ºC all'interno delle isole più orientali e nelle zone centrali e...

1 su 3