Cambiamenti per il Teide: “piantumazione” di specie endemiche

Cambiamenti per il Teide: “piantumazione” di specie endemiche

Il Consiglio di Tenerife, nella divisione Ambiente Naturale, Sostenibilità, Sicurezza ed Emergenze , sta lanciando un piano per reintrodurre specie endemiche e autoctone nelle aree del Parco Nazionale del Teide che sono stati colpiti dagli incendi dello scorso anno.

In una dichiarazione, la Ministra dell'Ambiente Naturale, della Sostenibilità, della Sicurezza e delle Emergenze, Blanca Pérez, ha spiegato che mentre il vivaio attualmente serve agli sforzi di riforestazione nel Parco Nazionale del Teide, la produzione di piante è stata accelerata per affrontare le aree danneggiate dagli incendi.

"Le specie chiave della flora includono il labirinto, il cedro delle Canarie, la jarilla sommitale, la viola del Teide e la ginestra, tutte di significativa importanza ambientale", ha osservato.

Pérez ha rivelato che l'area vivaistica dell'Orto Botanico è in fase di ampliamento, in collaborazione con la Fondazione Cepsa.

"Grazie a questa partnership, la nostra area di lavoro aumenterà di circa 200 metri quadrati, raddoppiando la produzione di piante per raggiungere i nostri obiettivi entro il 2026", ha affermato, puntando a un totale di 138.000 piante autoctone

Valorizzare l'ambiente del Teide

Il vivaio del Giardino Botanico El Portillo si estende su oltre 40.000 metri quadrati, facilitando l'intero ciclo di vita delle piante dalla selezione dei semi, alla crescita in serra, alla semina controllata, fino alla fase finale del trapianto quando le piante sono pronte per la sopravvivenza.

I vivai endemici svolgono un ruolo cruciale nel ripopolamento delle aree conservando la biodiversità locale e ripristinando ecosistemi specifici.

Coltivando e piantando specie endemiche, questi vivai aumentano le popolazioni naturali, salvaguardano le specie in via di estinzione e sostengono il ripristino di habitat degradati come quelli colpiti dagli incendi.

Questi sforzi contribuiscono in modo significativo a preservare l'ambiente e l'equilibrio ecologico del Teide, come evidenzia il Cabildo.

Per garantire una rapida ripresa della flora e prevenire la presenza di erbivori come conigli e mufloni nel Parco Nazionale del Teide, in alcune zone sono state erette delle recinzioni; questi verranno rimossi una volta che le piante saranno abbastanza mature da resistere all'attività degli erbivori.

Torna al blog
  • Costa del Silencio proposte soluzioni al degrado del Paseo Marítimo

    Costa del Silencio proposte soluzioni al degrad...

    I residenti di Costa del Silenzio nel comune di Arona denunciano lo stato attuale preoccupante del Paseo Marítimo de Costa del Silencio . Il lungomare, uno dei gioielli turistici della zona, comincia a mostrare...

    Costa del Silencio proposte soluzioni al degrad...

    I residenti di Costa del Silenzio nel comune di Arona denunciano lo stato attuale preoccupante del Paseo Marítimo de Costa del Silencio . Il lungomare, uno dei gioielli turistici della zona, comincia a mostrare...

  • Grazie a Sánchez si decuplicano gli "Okupas" stranieri

    Grazie a Sánchez si decuplicano gli "Okupas" st...

    I reati di usurpazione e violazione di proprietà commessi da stranieri hanno avuto un aumento allarmante dal 2018 , raggiungendo cifre che hanno già superato i 4.000 casi nel 2023. Si nota...

    Grazie a Sánchez si decuplicano gli "Okupas" st...

    I reati di usurpazione e violazione di proprietà commessi da stranieri hanno avuto un aumento allarmante dal 2018 , raggiungendo cifre che hanno già superato i 4.000 casi nel 2023. Si nota...

  • Feste patronali di Granadilla de Abona iniziano questo venerdì

    Feste patronali di Granadilla de Abona iniziano...

    Granadilla de Abona si prepara ad iniziare le Feste Patrone del 2024 in onore di Sant'Antonio di Padova e di Nuestra Señora del Rosario . La programmazione degli eventi, guidata dall'Assessorato alla Cultura e Festival diretto da Francisco...

    Feste patronali di Granadilla de Abona iniziano...

    Granadilla de Abona si prepara ad iniziare le Feste Patrone del 2024 in onore di Sant'Antonio di Padova e di Nuestra Señora del Rosario . La programmazione degli eventi, guidata dall'Assessorato alla Cultura e Festival diretto da Francisco...

1 su 3