Gli animali, le vittime "invisibili" degli incendi boschivi

Gli animali, le vittime "invisibili" degli incendi boschivi

Conigli, scoiattoli e altre piccole specie che non possono sfuggire sono le vittime "invisibili" -secondo gli ecologi- degli incendi boschivi , la cui giornata mondiale si celebra oggi per prevenire i grandi incendi che colpiscono anche la fauna più grande e che, nella loro fuga alla ricerca di cibo nelle aree urbane, possono causare incidenti.

La giornata di quest'anno coincide con il grande incendio di Tenerife nelle Isole Canarie, che ha già devastato più di 3.200 ettari, mentre le condizioni meteorologiche in questo momento in Spagna sono di temperature molto elevate, che prevedibilmente peggioreranno dal fine settimana e potrebbero portare a in una nuova ondata di caldo, secondo le ultime previsioni dell'Agenzia Meteorologica di Stato ( Aemet ).

Secondo i dati, l' area finora devastata dagli incendi quest'anno in Spagna supera i 73.500 ettari e il rischio di incendi al momento è altissimo in quasi tutta la penisola.

Le vittime "invisibili" degli incendi boschivi sono gli animali ed "è fondamentale rendersi conto di come le fiamme diventino una minaccia silenziosa per migliaia di specie che popolano le nostre foreste", avverte la Federazione delle associazioni unite per la natura e gli animali (FAUNA).

"Gli incendi non solo divorano la vegetazione e gli alberi che compongono i nostri ecosistemi, ma hanno anche un profondo impatto sulla fauna selvatica che dipende da loro".

" Le fiamme diventano una barriera insormontabile per gli animali che non possono scappare in tempo. Gli habitat sono ridotti in cenere e i rifugi naturali scompaiono in un batter d'occhio", avverte la federazione.

Sebbene dipenda dalla virulenza dell'incendio, gli animali e gli uccelli più grandi hanno più possibilità di fuggire e lasciare l'area grazie alla loro capacità di muoversi, anche se l'intensità del fumo e il caldo soffocante possono fuorviarli e alla fine indurli a die, ha avvertito Luis Suárez, coordinatore per la conservazione dell'organizzazione WWF.

Le specie più piccole tendono ad essere le principali vittime delle fiamme , anche se alcune riescono a rifugiarsi sottoterra purché non bruci troppo, ha aggiunto.

Da parte sua, Theo Oberhuber, di Ecologistas en Acción, ha spiegato che l'animale che inizialmente sopravvive alle fiamme può finire per morire quando il suo habitat scompare e rimane senza cibo o riparo per vivere.

Le specie endemiche come la lince iberica in Spagna , che esistono solo in aree geografiche specifiche, corrono un rischio ancora maggiore rispetto al resto di estinguersi a causa degli incendi, secondo la federazione Fauna.

Un altro problema dopo un incendio è che la fauna selvatica che riesce a scappare -grandi erbivori e predatori come cinghiali, cervi, caprioli, volpi o lupi- quando si avvicina alle popolazioni in cerca di cibo e riparo può causare incidenti.

 

Torna al blog
  • Playa Jardín di Puerto rischia di rimanere chiusa tutta l'estate

    Playa Jardín di Puerto rischia di rimanere chiu...

    Il problema dell'acqua mal trattata o degli scarichi illegali continua a persistere nelle isole Canarie, in particolare a Tenerfife. Anno dopo anno, le acque reflue inondano le principali aree costiere...

    Playa Jardín di Puerto rischia di rimanere chiu...

    Il problema dell'acqua mal trattata o degli scarichi illegali continua a persistere nelle isole Canarie, in particolare a Tenerfife. Anno dopo anno, le acque reflue inondano le principali aree costiere...

  • Ecco come sarà il tempo questa domenica a Tenerife

    Ecco come sarà il tempo questa domenica a Tenerife

    L'Agenzia Meteorologica Statale (Aemet) prevede che questa domenica le temperature diano una tregua alle Isole Canarie, dove sia le temperature minime che quelle massime subiranno diminuzioni da leggere a moderate,...

    Ecco come sarà il tempo questa domenica a Tenerife

    L'Agenzia Meteorologica Statale (Aemet) prevede che questa domenica le temperature diano una tregua alle Isole Canarie, dove sia le temperature minime che quelle massime subiranno diminuzioni da leggere a moderate,...

  • Altra Bandiera Blu a Tenerife: ritorna a Bajamar

    Altra Bandiera Blu a Tenerife: ritorna a Bajamar

    Da venerdì tre enclavi del litorale lagunare hanno esposto la Bandiera Blu, un riconoscimento della Federazione di Educazione Ambientale che certifica ogni anno a livello nazionale la qualità ambientale di...

    Altra Bandiera Blu a Tenerife: ritorna a Bajamar

    Da venerdì tre enclavi del litorale lagunare hanno esposto la Bandiera Blu, un riconoscimento della Federazione di Educazione Ambientale che certifica ogni anno a livello nazionale la qualità ambientale di...

1 su 3