Il miglior vino delle Isole Canarie è di Tenerife per il secondo anno

Il miglior vino delle Isole Canarie è di Tenerife per il secondo anno

Il miglior vino delle Isole Canarie si produce a Tenerife, cosa che è stata riconosciuta per il secondo anno consecutivo nel concorso indetto dallo stesso Governo delle Isole Canarie . Il consigliere di zona, Narvay Quintero, e il direttore dell'ICCA, Luis Arráez Guadalupe, hanno annunciato oggi la decisione della giuria del concorso , svoltosi a Lanzarote dal 17 al 19 aprile, e al quale hanno partecipato in questa edizione 230 produzioni.

Sono stati assegnati un totale di 58 premi, tra cui 13 Gran Medaglie d'Oro, 26 d'Oro e 15 d'Argento, oltre ai riconoscimenti speciali di Miglior Vino Biologico delle Isole Canarie, Miglior Vino scelto dai Vignaioli e Miglior Immagine e Presentazione.

Si tratta delle produzioni delle undici Dop dell'arcipelago provenienti da tutte le isole, 161 da Tenerife, ventitré da La Palma, sedici da Lanzarote, dieci da Gran Canaria, otto da El Hierro, sette da La Gomera e cinque da Fuerteventura.
Brumas de Ayosa Malvasía Aromática, prodotto dall'azienda SAT Viticultores de la Comarca de Güímar, sotto la Denominazione di Origine Protetta (DOP) Valle de Güímar (Tenerife), nella categoria malvasías dolci, è stato scelto come Miglior Vino delle Isole Canarie 2024 per il secondo anno consecutivo, nell'ambito del Concorso Ufficiale Agro-canarino organizzato dall'Istituto Canario di Qualità Agroalimentare (ICCA), organismo autonomo dipendente dal Dipartimento dell'Agricoltura, dell'Allevamento, della Pesca e della Sovranità Alimentare del Governo delle Isole Canarie.

l premio come Miglior Vino Biologico delle Isole Canarie è andato alla botte bianca secca Pagos de Reverón, di Eugenio Reverón Sierra SL (DOP Abona), una produzione che ha ottenuto anche una Medaglia d'Oro; e il miglior vino scelto dagli enologi è andato a La Cerca (nella categoria dei vini bianchi secchi e/o fermentati in botte), prodotto da Productos Importados de Alimentación SA (DOP Isole Canarie), che ha vinto anche un Oro concesso da una giuria composta da dodici professionisti che rappresentano ciascuna DOP e l'Associazione dei Vignaioli delle Isole Canarie.

Il premio per la Migliore Immagine e Presentazione 2024 è stato assegnato a Conatvs, di Pedro Antonio Martín Hernández (DOP Isole Canarie).

Nel corso dell'evento, Quintero ha sottolineato l'alta qualità delle produzioni partecipanti a questa edizione del concorso "riconosciuta dalla giuria del concorso", e l'aumento della partecipazione, del 29%, rispetto al bando precedente, e ha fatto riferimento al evoluzione vissuta dai vini delle Canarie negli ultimi due decenni "grazie al lavoro di viticoltori, enologi ed enologi, il cui lavoro ha contribuito a professionalizzare il settore, e che oggi riconosciamo con questi premi che fanno parte delle azioni di promozione e promozione del produzioni differenziate di qualità dell’arcipelago sviluppate dall’Esecutivo delle Isole Canarie.”

Riguardo alla produzione vincitrice del concorso, il consulente ha sottolineato il fermo impegno di questa azienda vinicola “a favore della qualità anziché della quantità”, che ha una produzione limitata a circa 200.000 bottiglie per vendemmia, di cui circa 1.200 corrispondono alla produzione considerata il Miglior Vino della le Isole Canarie. "Si tratta di un prodotto esclusivo realizzato con la varietà Malvasía, in questo caso aromatica, uno dei fiori all'occhiello dell'arcipelago e per il quale questi produttori sono già stati premiati in altre occasioni ad Agrocanarias", ha aggiunto.

Le Gran Medaglie d'Oro sono state assegnate a Testament Malvasía Aromática Barrica, della Sociedad Cooperativa Cumbres de Abona (DOP Abona), Linaje del Pago Malvasía, di Productos Importadas de Alimentación SA (DOP Islas Canarias), e Niray, di Agropecuaria El Guanche SLU. (DOP La Gomera), nella categoria bianchi giovani secchi/bianchi fermentati in botte; Can, di Bodegas Tajinaste SL (DOP Valle de La Orotava), Presas Ocampo Tinto Joven, di Viticulture San Juan SL (DOP Tacoronte-Acentejo), Pico Cho Marcial, di SAT Viticultores de La Comarca de Güímar (DOP Isole Canarie), e Capricho, di Bodegas Marba SL (DOP Tacoronte-Acentejo), nella categoria rossi giovani/rossi botte; 1242 M, di Lagar Chasna SL (DOP Abona), e Pico Cho Marcial, di SAT Viticultores de la Comarca de Güímar (DOP Valle de Güímar), nella versione semidolce; Vulcano Dolce, della Bodega Vulcano de Lanzarote SL (DOP Lanzarote), e Gran Salmor, della Sociedad Cooperativa del Campo Frontera (DOP El Hierro), nei dolci; Cumbres de Abona, della Società Cooperativa Cumbres de Abona (DOP Abona), in rosati secchi, e Presas Ocampo Gran Alysius, di Viticulture San Juan SL (DOP Tacoronte-Acentejo), in invecchiamento.

Le Medaglie d'Oro di questa edizione sono andate a El Lomo Listán Blanco, di AFECAN SA (DOP Isole Canarie), 1242M, di Lagar Chasna SL (DOP Abona), Tagalguen bianco biologico e Tagalguen, di Juan Jesús Pérez Adrián (DOP La Palma), Paisaje de Las Islas, di Bodegas Tajinaste SL (DOP Isole Canarie), Listán Blanco, di Tabares 4 SL (DOP Isole Canarie), Pagos de Reverón Maví e Pagos de Reverón Blanco, di Eugenio Reverón Sierra SL (DOP Abona) e Testament Malvasía Aromática Dry, prodotto dalla Società Cooperativa Cumbres de Abona (DOP Abona), tutti nella categoria dei vini bianchi giovani e dei vini bianchi fermentati in botte.

Niray, di Agropecuaria El Guanche SLU (DOP La Gomera), Flor de Chasna rosso botte di quattro mesi, della Sociedad Cooperativa Cumbres de Abona (DOP Abona), Viña Arese, di Pedro Hernández Tejera (DOP Abona), Pagos de Reverón giovane rosso biologico, di Eugenio Reverón Sierra SL (DOP Abona), Flor de Chasna rosso tradizione, della Sociedad Cooperativa Cumbres de Abona (DOP Abona), e botte Hacienda de Acentejo, di José Juan Gutiérrez León (DOP Tacoronte-Acentejo), ottenuto lo stesso riconoscimento nella categoria vini rossi giovani/vini rossi botte; mentre il Guatimac, di Pedro Hernández Tejera (DOP Abona), e il Flor de Chasna Frenesí bianco, della Sociedad Cooperativa Cumbres de Abona (DOP Isole Canarie), sono stati premiati nella categoria semidolci; Flor de Chasna Naturalmente Dulce, della Società Cooperativa Cumbres de Abona (DOP Abona), nei vini dolci; Linaje del Pago, di Productos Importadas de Alimentación SA (DOP Tacoronte-Acentejo), in rosati secchi; Nebbie di Ayosa Sparkling Fruity, del SAT Viticultores de La Comarca de Güímar (DOP Valle de Güímar); Flor de Chasna rosso invecchiamento 2019 Premium, della Società Cooperativa Cumbres de Abona (DOP Abona); Rosa Palo, di Productos Importadas de Alimentación SA (DOP Tacoronte-Acentejo), ed El Reboso, di Juan Carlos Hernández Bethencourt (DOP Valle de La Orotava), semisecco, e Vitega, di Onésima Pérez Rodríguez (DOP La Palma) , nei vini da tè

Gli Argenti sono stati distribuiti tra Viña Riquelas, di Cándido Hernández Pío (DOP Tacoronte-Acentejo), Papaíno, di Miguel Enrique Cabrera Viera (DOP Isole Canarie), Pico Cho Marcial, del SAT Viticultores de La Comarca de Güímar (DOP Isole Canarie) , 7 Marías, di Andrés Ernesto Acosta Armas (DOP El Hierro), El Sitio Malvasía Aromática, di Ranilla Trading SL (DOP Isole Canarie), Brumas de Ayosa Blanco Seco, di SAT Viticultores de La Comarca de Güímar (DOP Valle de Güímar ), e Guatimac, di Pedro Hernández Tejera (DOP Abona), nella categoria dei bianchi giovani secchi/bianchi fermentati in botte.

A queste produzioni si aggiungono, con lo stesso premio, Agala Altitud 1050, di Bodegas Bentayga (DOP Gran Canaria), DOP Tacoronte-Acentejo), e Altos de Tamuja, di Melania Díaz Alonso (DOP Isole Canarie), nella categoria dei rossi vini, sia giovani che in botte; oltre a Blanco Roto, della Productos Importadas de Alimentación SA (DOP Isole Canarie) e Flor de Chasna Blanco Delirio, della Sociedad Cooperativa Cumbres de Abona (DOP Isole Canarie), nei semidolci; Brumas de Ayosa, prodotto dal SAT Viticultores de La Comarca de Güímar (DOP Valle de Güímar), in rosati secchi, e Linaje del Pago Crianza, di Productos Importadas de Alimentación SA (DOP Tacoronte-Acentejo), in invecchiamento.

Il concorso è regolato da un sistema di degustazione alla cieca, per cui una giuria di ventidue assaggiatori specializzata nell'analisi dei prodotti agroalimentari ha valutato i campioni del concorso senza conoscerne la provenienza, e ha determinato con le proprie valutazioni le produzioni premiate.

I vini premiati potranno utilizzare per un anno il badge ufficiale corrispondente al premio ricevuto (una sorta di medaglia adesiva che viene posta sulle bottiglie) e parteciperanno ai diversi eventi di promozione e promozione dei prodotti delle Canarie che l'ICCA organizza tutto l'anno dentro e fuori le isole.

Infine, l'ICCA coprirà le spese di registrazione e logistiche corrispondenti alla partecipazione al concorso annuale CERVIM (Centro di Ricerca, Studi, Tutela, Coordinamento e Valorizzazione della Viticoltura di Montagna) delle cantine ammesse al Concorso. Allo stesso modo, avranno diritto al pagamento delle spese logistiche corrispondenti alla partecipazione al concorso enologico nazionale determinato dal Consiglio della Vigna e del Vino.

SAT Viticoltori della Regione di Güímar

Questa cantina regionale è stata fondata nel 1989 a Güímar (Tenerife) dall'unione di quindici viticoltori, con l'obiettivo di produrre il primo vino in bottiglia nel comune. Oltre a questa occasione, altri vini della cantina sono stati premiati negli ultimi anni con il premio “Miglior vino delle Isole Canarie” nelle edizioni 2019, 2020 e 2023.

Attualmente vede la partecipazione di 160 famiglie che coltivano i propri vigneti in poderi situati tra i 200 ei 1.500 metri di altitudine, distribuiti su terrazzamenti di difficile accesso, non meccanizzati, con le vigne a spalliera o in allevamento tradizionale. La somma di diversi fattori: altitudine, terreni di origine vulcanica, predominanza degli alisei, elevata luminosità e clima primaverile della zona, rendono possibile la coltivazione di uve di alta qualità.

Hanno una produzione limitata dalla quantità di uva raccolta, delle varietà Listán Blanco, Malvasía Blanca, Moscatel de Alejandría, Verijadiego Negra, Negramoll Negra, Listán Negro e Merlot.

I marchi commercializzati da questa Società di Trasformazione Agraria sono Brumas de Ayosa (DOP Valle de Güímar) e Pico Cho Marcial (DOP Isole Canarie).

Torna al blog
  • Costa del Silencio proposte soluzioni al degrado del Paseo Marítimo

    Costa del Silencio proposte soluzioni al degrad...

    I residenti di Costa del Silenzio nel comune di Arona denunciano lo stato attuale preoccupante del Paseo Marítimo de Costa del Silencio . Il lungomare, uno dei gioielli turistici della zona, comincia a mostrare...

    Costa del Silencio proposte soluzioni al degrad...

    I residenti di Costa del Silenzio nel comune di Arona denunciano lo stato attuale preoccupante del Paseo Marítimo de Costa del Silencio . Il lungomare, uno dei gioielli turistici della zona, comincia a mostrare...

  • Grazie a Sánchez si decuplicano gli "Okupas" stranieri

    Grazie a Sánchez si decuplicano gli "Okupas" st...

    I reati di usurpazione e violazione di proprietà commessi da stranieri hanno avuto un aumento allarmante dal 2018 , raggiungendo cifre che hanno già superato i 4.000 casi nel 2023. Si nota...

    Grazie a Sánchez si decuplicano gli "Okupas" st...

    I reati di usurpazione e violazione di proprietà commessi da stranieri hanno avuto un aumento allarmante dal 2018 , raggiungendo cifre che hanno già superato i 4.000 casi nel 2023. Si nota...

  • Feste patronali di Granadilla de Abona iniziano questo venerdì

    Feste patronali di Granadilla de Abona iniziano...

    Granadilla de Abona si prepara ad iniziare le Feste Patrone del 2024 in onore di Sant'Antonio di Padova e di Nuestra Señora del Rosario . La programmazione degli eventi, guidata dall'Assessorato alla Cultura e Festival diretto da Francisco...

    Feste patronali di Granadilla de Abona iniziano...

    Granadilla de Abona si prepara ad iniziare le Feste Patrone del 2024 in onore di Sant'Antonio di Padova e di Nuestra Señora del Rosario . La programmazione degli eventi, guidata dall'Assessorato alla Cultura e Festival diretto da Francisco...

1 su 3