L'affitto cresce alle Canarie 14 volte più degli stipendi in 10 anni

L'affitto cresce alle Canarie 14 volte più degli stipendi in 10 anni

Ottenere un affitto a prezzi convenienti alle Isole Canarie è diventata una missione impossibile. I salari medi degli isolani non sono sufficienti per affrontare il pagamento dell'affitto, almeno, senza doverne sacrificare gran parte, anche al di là di quanto si ritiene economicamente conveniente. Ma non c'è da stupirsi se si tiene conto dell'evoluzione sia dei prezzi degli affitti che dei redditi delle famiglie dell'Arcipelago nell'ultimo decennio. I primi sono aumentati di 14 volte di più dei secondi, rendendo difficoltoso l'accesso all'alloggio, soprattutto per le fasce più deboli.

Secondo uno studio che incrocia i dati dei portali Fotocasa e Infojobs –specializzati in offerte di alloggi e lavoro–, i prezzi degli affitti sono aumentati dell'85% dal 2012 nell'Arcipelago . In altre parole, il prezzo al metro quadro è passato da 6,06 euro a più di 11 in appena un decennio. Solo nell'ultimo anno gli affitti sono saliti alle stelle di quasi il 17% nelle Isole. 

Le Canarie sono anche una delle comunità in cui negli ultimi anni ha registrato maggiori progressi quanto deve pagare un inquilino per affittare una casa.Infatti solo alle Baleari c'è stato un aumento dei prezzi maggiore, lì sono quasi raddoppiati. Qual è il motivo? Ci sono diversi motivi che potrebbero spiegare questa situazione. Da un lato, la riduzione dell'offerta sul mercato. Una parte delle case che prima erano adibite ad affitti tradizionali sono state ora trasferite ad affitti turistici. Molti proprietari li hanno semplicemente ritirati dal mercato per vari motivi e li tengono chiusi. Ciò, alimentato dalla mancanza di costruzione di nuove abitazioni che ampliano il parco e la scarsa disponibilità di alloggi sociali, ha creato un terreno fertile che rende sempre più difficile l'accesso agli alloggi nelle Isole Canarie. 

Ma, mentre il costo degli affitti si è moltiplicato, lo stesso non è accaduto con gli stipendi, che negli ultimi anni sono saliti poco . In particolare, secondo questo studio, sono aumentati solo del 6%, quindi il divario tra reddito e reddito sta crescendo. 

Lo stipendio medio nelle Isole Canarie lo scorso anno è stato di 21.897 euro all'anno. Una cifra che se suddivisa in 14 rate si traduce in uno stipendio mensile di 1.564 euro. 

Se vengono seguite le raccomandazioni degli esperti in materia di finanze personali, una persona non dovrebbe dedicare più del 30% del proprio reddito al pagamento della propria casa, sia che si tratti di un affitto o di un mutuo. Quindi, con lo stipendio medio dell'Arcipelago, il reddito massimo che ci si potrebbe permettere sarebbe di circa 470 euro al mese. 

Tuttavia, secondo i dati dell'indice degli affitti abitativi del Ministero dei Trasporti, della Mobilità e dell'Agenda Urbana, la maggior parte delle case che vengono affittate alle Isole Canarie è di circa 75 metri quadrati. Quindi a un prezzo di 11,26 euro per ciascuno di essi, il costo medio per la locazione nelle Isole arriverebbe a 844 euro al mese. Una cifra esorbitante che significherebbe per uno che ha inserito proprio quei 1.500 euro al mese destinare non meno del 53% del proprio stipendio per pagare l'affitto.Con quel reddito e senza dover spendere più del 30% per l'affitto, il futuro inquilino dovrebbe optare per case che non comportino un canone superiore a 470 euro al mese. Ma una rapida occhiata agli annunci sulle principali piattaforme online per il mercato immobiliare mostra che si tratta di una missione impossibile. Non ci sono annunci di queste caratteristiche a Santa Cruz de Tenerife , mentre a Las Palmas de Gran Canaria ci sono due proprietà che superano a malapena i 20 metri quadrati.

Cosa accadrà con la nuova legge?

La nuova legge sulla casa – promossa dal governo di Pedro Sánchez – è entrata in vigore il 26 maggio. Tuttavia, potrebbe essere reso inefficace solo sei giorni dopo a causa della svolta elettorale del 28 maggio e della convocazione di nuove elezioni generali. Qual è il motivo? La norma ha consentito alle comunità autonome e ai comuni di regolare il prezzo dell'affitto in quelle cosiddette aree stressate. Tuttavia, il Partito Popolare (PP) aveva già annunciato che non avrebbe applicato nelle comunità che governava quegli aspetti che dipendevano dalle autonomie. Dopo le elezioni di domenica scorsa si sono moltiplicate le regioni comandate dalla formazione guidata da Alberto Núñez Feijóo, che potrebbero lasciare sulla carta i nuovi regolamenti. Il PP già governato nella Comunità di Madrid, Andalusia, Galizia e Castilla y León e ora aspira a farlo in altri sette. Nelle Isole Canarie governerà con CC se il patto che stanno già negoziando andrà a buon fine. | DG 

Torna al blog
  • Costa del Silencio proposte soluzioni al degrado del Paseo Marítimo

    Costa del Silencio proposte soluzioni al degrad...

    I residenti di Costa del Silenzio nel comune di Arona denunciano lo stato attuale preoccupante del Paseo Marítimo de Costa del Silencio . Il lungomare, uno dei gioielli turistici della zona, comincia a mostrare...

    Costa del Silencio proposte soluzioni al degrad...

    I residenti di Costa del Silenzio nel comune di Arona denunciano lo stato attuale preoccupante del Paseo Marítimo de Costa del Silencio . Il lungomare, uno dei gioielli turistici della zona, comincia a mostrare...

  • Grazie a Sánchez si decuplicano gli "Okupas" stranieri

    Grazie a Sánchez si decuplicano gli "Okupas" st...

    I reati di usurpazione e violazione di proprietà commessi da stranieri hanno avuto un aumento allarmante dal 2018 , raggiungendo cifre che hanno già superato i 4.000 casi nel 2023. Si nota...

    Grazie a Sánchez si decuplicano gli "Okupas" st...

    I reati di usurpazione e violazione di proprietà commessi da stranieri hanno avuto un aumento allarmante dal 2018 , raggiungendo cifre che hanno già superato i 4.000 casi nel 2023. Si nota...

  • Feste patronali di Granadilla de Abona iniziano questo venerdì

    Feste patronali di Granadilla de Abona iniziano...

    Granadilla de Abona si prepara ad iniziare le Feste Patrone del 2024 in onore di Sant'Antonio di Padova e di Nuestra Señora del Rosario . La programmazione degli eventi, guidata dall'Assessorato alla Cultura e Festival diretto da Francisco...

    Feste patronali di Granadilla de Abona iniziano...

    Granadilla de Abona si prepara ad iniziare le Feste Patrone del 2024 in onore di Sant'Antonio di Padova e di Nuestra Señora del Rosario . La programmazione degli eventi, guidata dall'Assessorato alla Cultura e Festival diretto da Francisco...

1 su 3