Ora si può dormire in una capsula a Puerto de la Cruz

Ora si può dormire in una capsula a Puerto de la Cruz

Quando Atipycap Capsule ha aperto i battenti nel maggio 2021, con gli effetti della pandemia sulle nostre spalle, era difficile immaginare la possibilità di poter dormire all'interno di una capsula, nel cuore di Puerto de la Cruz . Quasi due anni dopo, questa alternativa di alloggio per il pubblico, che offre prezzi accessibili (tra i 25 e i 40 euro a notte) e più privacy di un ostello, è diventata una vera domanda turistica.

Durante questo periodo sono transitati ospiti di oltre 58 nazionalità diverse provenienti dai cinque continenti. Forse, perché stare nel cuore della città è, per alcune persone, impagabile, potersi muovere agevolmente, senza dover noleggiare un'auto o utilizzare i mezzi pubblici.

Situato in via Agustín de Betancourt numero 22, nella vecchia casa di cura, funziona come un qualsiasi hotel, con orari di check-out e check-in, diversi servizi, armadietti, noleggio biciclette elettriche e aree comuni condivise con annessa caffetteria. .

L'accesso alla struttura avviene tramite una tessera contactless, la stessa che serve per accedere a ciascuna delle tre aree (piani), differenziate per colore, e alla capsula, mentre le biglietterie aprono con il codice scelto da ciascuna cliente.


A differenza di un ostello, dove i letti sono letti a castello, questi tipi di camere da letto fantascientifiche offrono maggiore privacy. In totale dispone di 66 capsule suddivise in singole e doppie. Nella prima il letto misura un metro di larghezza per 2 metri di lunghezza e nella seconda 1,60 per due metri.
Hanno un processo di disinfezione speciale perché il loro project manager e mentore, Fernando Constante Doménech, voleva che l'edificio fosse molto ecologico. Per questo non viene utilizzato alcun tipo di carburante - non c'è petrolio o gas - e nemmeno flaconi di detersivi o plastiche aggressive che possono finire nell'oceano.


Il personale addetto alle pulizie utilizza prodotti specifici, formulati con acqua che si sciolgono per evitare l'utilizzo di plastiche.


Per organizzare le attività e comunicare, i dipendenti utilizzano una lavagna digitale per bambini, che viene cancellata premendo un pulsante e sullo schermo appare immediatamente un nuovo foglio. Così, ad esempio, quando resta da pulire una capsula o un'area, la annotano, aggiungono il numero, scattano una foto e la inviano alla persona incaricata di svolgere questo compito. L'obiettivo è che l'impronta di CO2 sia la più bassa possibile. 

L'idea di Atypicap Capsule è stata un'idea sua e di sua moglie, María García. Suo padre era un grande amante e visitatore del Giappone perché lavorava con persone di questa nazionalità. Come sua madre, gli raccontavano sempre degli alberghi "come scatole" che avevano allestito i giapponesi, proliferati negli anni '80 per ospitare i lavoratori.

Dopo aver conosciuto la filosofia giapponese, aver lavorato con loro e cercato un'alternativa turistica in città, la coppia si è resa conto che mancava qualcosa “che doveva differenziarsi perché Puerto de la Cruz è una destinazione completamente diversa dalle altre, con un clima meraviglioso, una gastronomia fantastica, le migliori persone provenienti da tutto il mondo, è ai piedi della natura, con una rappresentazione dell'architettura delle Canarie, un sapore tradizionale e allo stesso tempo, con un mix omogeneo e perfetto di persone”, sottolinea il manager.

Sebbene il profilo del cliente di Atypicap sia quello con un'età compresa tra i 18 e i 35 anni, molti dei quali telelavoratori, sono passati anche clienti di una certa età  La persona più anziana che usufruito di una capsula aveva 88 anni.
L'eccessiva burocrazia e il COVID-19 gli hanno impedito di diventare il primo capsule hostel giapponese in Spagna. Gli Optimi Rooms della città di Bilbao li hanno battuti, e sono arrivati ​​al secondo posto, anche se questo ha anche facilitato loro le cose.

Torna al blog
  • Playa Jardín di Puerto rischia di rimanere chiusa tutta l'estate

    Playa Jardín di Puerto rischia di rimanere chiu...

    Il problema dell'acqua mal trattata o degli scarichi illegali continua a persistere nelle isole Canarie, in particolare a Tenerfife. Anno dopo anno, le acque reflue inondano le principali aree costiere...

    Playa Jardín di Puerto rischia di rimanere chiu...

    Il problema dell'acqua mal trattata o degli scarichi illegali continua a persistere nelle isole Canarie, in particolare a Tenerfife. Anno dopo anno, le acque reflue inondano le principali aree costiere...

  • Ecco come sarà il tempo questa domenica a Tenerife

    Ecco come sarà il tempo questa domenica a Tenerife

    L'Agenzia Meteorologica Statale (Aemet) prevede che questa domenica le temperature diano una tregua alle Isole Canarie, dove sia le temperature minime che quelle massime subiranno diminuzioni da leggere a moderate,...

    Ecco come sarà il tempo questa domenica a Tenerife

    L'Agenzia Meteorologica Statale (Aemet) prevede che questa domenica le temperature diano una tregua alle Isole Canarie, dove sia le temperature minime che quelle massime subiranno diminuzioni da leggere a moderate,...

  • Altra Bandiera Blu a Tenerife: ritorna a Bajamar

    Altra Bandiera Blu a Tenerife: ritorna a Bajamar

    Da venerdì tre enclavi del litorale lagunare hanno esposto la Bandiera Blu, un riconoscimento della Federazione di Educazione Ambientale che certifica ogni anno a livello nazionale la qualità ambientale di...

    Altra Bandiera Blu a Tenerife: ritorna a Bajamar

    Da venerdì tre enclavi del litorale lagunare hanno esposto la Bandiera Blu, un riconoscimento della Federazione di Educazione Ambientale che certifica ogni anno a livello nazionale la qualità ambientale di...

1 su 3