Si metterà mano per porre la parola fine all'amianto a Tenerife

Si metterà mano per porre la parola fine all'amianto a Tenerife

Il Gabildo di Tenerife lancia una nuova battaglia per porre fine una volta per tutte all'amianto sull'isola, un elemento molto cancerogeno utilizzato nelle costruzioni in passato. L'area dello sviluppo sostenibile e della lotta ai cambiamenti climatici offre un aiuto finanziario ai comuni di Tenerife per l'esecuzione di un censimento per identificare e localizzare le strutture e i luoghi in cui è presente l'amianto, compreso un calendario per la pianificazione della sua rimozione.

 Nonostante i molteplici avvertimenti sulla necessità di rimuovere l'amianto, la maggior parte delle amministrazioni pubbliche non ha realizzato una mappa degli edifici e delle infrastrutture pubbliche e private che hanno questo materiale incorporato sull'Isola. E questo nonostante sia risaputo che provoca il cancro fin dagli anni '30 e che l'Organizzazione Mondiale della Sanità lo abbia classificato come materiale tossico non meno di 46 anni fa. La Spagna ne ha vietato la commercializzazione nel 2002 ma Tenerife accumula un ritardo di decenni nella lotta contro l'amianto. Solo il ministero dell'Istruzione ha segnalato la possibile esistenza di uralita – è noto con il nome dell'azienda che ha iniziato a commercializzarlo in Spagna – in 18 scuole. In effetti, ha in atto un piano per il suo ritiro, tra cui un'esibizione all'IES Manuel Gonzalez Pérez de La Orotav, dove la presenza di questo materiale è già stata confermata.

 

L'aiuto creato dal Consiglio di Tenerife, incluso nel Piano di sussidi strategici per quest'anno, è stato approvato dall'ultimo Consiglio di governo dell'isola, con un budget di 387.500 euro da distribuire tra i comuni che lo richiederanno.

La nuova legge 7/2022, dell'8 aprile, sui rifiuti e i suoli contaminati per un'economia circolare, stabilisce tra i suoi obiettivi generali la riduzione della produzione e della gestione dei rifiuti a favore della salute umana e dell'ambiente, nonché la sensibilizzazione sul problema dell'uso dell'amianto e sulla necessità di localizzare e smantellare le infrastrutture o le strutture che ancora lo contengono, rafforzando la prevenzione dei rifiuti domestici pericolosi includendo misure per contribuire agli Obiettivi di sviluppo sostenibile, ha riferito l'Island Corporation in un comunicato.

La norma prevede che entro un anno dall'entrata in vigore della legge i Comuni debbano redigere un censimento delle strutture e delle località con uralita comprensivo di un calendario che ne pianifichi il ritiro. Sia il censimento che il calendario, che saranno pubblici, saranno inviati alle competenti autorità sanitarie, ambientali e del lavoro delle comunità autonome, che dovranno ispezionare per verificare, rispettivamente, che siano state ritirate e inviate a un gestore autorizzato.

 

Questo ritiro darà la priorità alle strutture e ai luoghi in base al loro grado di pericolo e della esposizione alla popolazione più vulnerabile. In ogni caso, le strutture pubbliche o le località a maggior rischio devono essere gestite entro il 2028, afferma il Cabildo.

Torna al blog
  • Sequestrati a Tenerife 2016 chili di angurie importate illegalmente

    Sequestrati a Tenerife 2016 chili di angurie im...

    Il Servizio fitosanitario del Ministero dell'Agricoltura, dell'Allevamento, della Pesca e della Sovranità Alimentare del Governo delle Isole Canarie ha sequestrato nell'arcipelago 1.546 chili di angurie provenienti dalla Costa Rica e,...

    Sequestrati a Tenerife 2016 chili di angurie im...

    Il Servizio fitosanitario del Ministero dell'Agricoltura, dell'Allevamento, della Pesca e della Sovranità Alimentare del Governo delle Isole Canarie ha sequestrato nell'arcipelago 1.546 chili di angurie provenienti dalla Costa Rica e,...

  • Rimarcati i pericoli di una dieta ricca di frutti di mare

    Rimarcati i pericoli di una dieta ricca di frut...

    Un gruppo di scienziati del Dartmouth College, un istituto universitario del New Hampshire (USA), ritiene che le persone che seguono una dieta ricca di frutti di mare possono correre il...

    Rimarcati i pericoli di una dieta ricca di frut...

    Un gruppo di scienziati del Dartmouth College, un istituto universitario del New Hampshire (USA), ritiene che le persone che seguono una dieta ricca di frutti di mare possono correre il...

  • Calima e temperature fino a 30ºC questo martedì alle Canarie

    Calima e temperature fino a 30ºC questo martedì...

    L' Agenzia Meteorologica Statale (AEMET) prevede per questo martedì, 16 aprile, cielo sereno, leggera foschia e fino a 30º C su isole come Fuerteventura, Gran Canaria e La Palma. Sul mare ci saranno da est...

    Calima e temperature fino a 30ºC questo martedì...

    L' Agenzia Meteorologica Statale (AEMET) prevede per questo martedì, 16 aprile, cielo sereno, leggera foschia e fino a 30º C su isole come Fuerteventura, Gran Canaria e La Palma. Sul mare ci saranno da est...

1 su 3