A Tenerife sarà allestito un laboratorio per lo studio della calima

A Tenerife sarà allestito un laboratorio per lo studio della calima

Quest'anno le Isole Canarie disporranno di un Laboratorio di qualità dell'aria che studierà gli aerosol e le "calima" di polvere del deserto, secondo l'accordo firmato tra il Consiglio superiore per la ricerca scientifica (CSIC) e il governo regionale . In una nota, il CSIC ha informato questo martedì di questo progetto che richiederà un finanziamento di 2,6 milioni di euro e dovrebbe entrare in funzione alla fine del 2023, in conformità con l'accordo raggiunto con il Ministero della transizione ecologica, Lotta contro il clima Cambiamento e pianificazione territoriale

L'infrastruttura orientata all'analisi dei campioni sarà situata nelle strutture del CSIC a Tenerife, presso l'Istituto di Prodotti Naturali e Agrobiologia (IPNA-CSIC), situato a La Laguna, mentre le stazioni di osservazione saranno distribuite in punti strategici dell'arcipelago.

La qualità dell'aria è diventata un problema di interesse globale , poiché colpisce la salute, gli ecosistemi e il clima, sottolinea la nota, aggiungendo che il futuro laboratorio ci consentirà di conoscere l'origine e la composizione chimica delle particelle che si respirano nell'aria dell'arcipelago.

Il direttore scientifico del Laboratorio di qualità dell'aria delle Isole Canarie e ricercatore dell'IPNA-CSIC, Sergio Rodríguez , ha spiegato che " sarà quantificato il contributo delle emissioni di automobili, navi, produzione industriale e nubi di polvere del deserto ai livelli di particelle PM10 e PM2,5 nel aria ambiente delle Isole Canarie.Inoltre, sarà determinato Quanto di questo inquinamento proviene dalle Isole Canarie e quanto dalle regioni circostanti, poiché le nebbie di polvere del deserto sono mescolate con inquinanti (solfati, aerosol organici e un cocktail di metalli, tra gli altri) emessi dall'industria in Nord Africa, ha precisato Rodriguez .

La calima, il principale oggetto di studio

Le nebbie di polvere del deserto saranno uno dei principali oggetti di studio nel nuovo laboratorio, poiché verrà studiata la variabilità della composizione della polvere del deserto e di altri aerosol che raggiungono le Isole Canarie. L'infrastruttura avrà anche la capacità di analizzare gli aerosol emessi nelle future eruzioni vulcaniche , fornendo una risposta rapida alle crisi della qualità dell'aria come quella vissuta alla Palma.

"Le Isole Canarie sono la regione dell'Unione Europea dove si raggiungono i più alti livelli di particelle sospese, e non è dovuto all'inquinamento locale, da qui la necessità di avere questa infrastruttura", ha spiegato lo scienziato. Ha affermato che la variabilità climatica e il cambiamento climatico stanno influenzando la circolazione generale dell'atmosfera e, quindi, i modelli e l'intensità degli eventi polvere del deserto sahariano.

Eventi meteorologici estremi

Negli ultimi anni le Isole Canarie sono state interessate da fenomeni atmosferici estremi, nel 2002, 2020, 2022 e febbraio 2023 , quando sono state raggiunte concentrazioni estremamente elevate di particelle respirabili di PM10, con valori medi giornalieri superiori a 1.800 microgrammi/m3. concentrazioni ben al di sopra dei 45 microgrammi/m3 raccomandati dall'OMS come limite massimo di esposizione.

Ogni anno, l'inquinamento dell'aria ambiente (all'aperto) provoca 300.000 morti in Europa e quattro milioni di morti nel mondo , principalmente a causa di malattie respiratorie e cardiovascolari e cancro, e gli aerosol, o particelle sospese, sono l'inquinante che provoca il maggior numero di decessi, rileva il Nota

Torna al blog
  • Costa del Silencio proposte soluzioni al degrado del Paseo Marítimo

    Costa del Silencio proposte soluzioni al degrad...

    I residenti di Costa del Silenzio nel comune di Arona denunciano lo stato attuale preoccupante del Paseo Marítimo de Costa del Silencio . Il lungomare, uno dei gioielli turistici della zona, comincia a mostrare...

    Costa del Silencio proposte soluzioni al degrad...

    I residenti di Costa del Silenzio nel comune di Arona denunciano lo stato attuale preoccupante del Paseo Marítimo de Costa del Silencio . Il lungomare, uno dei gioielli turistici della zona, comincia a mostrare...

  • Grazie a Sánchez si decuplicano gli "Okupas" stranieri

    Grazie a Sánchez si decuplicano gli "Okupas" st...

    I reati di usurpazione e violazione di proprietà commessi da stranieri hanno avuto un aumento allarmante dal 2018 , raggiungendo cifre che hanno già superato i 4.000 casi nel 2023. Si nota...

    Grazie a Sánchez si decuplicano gli "Okupas" st...

    I reati di usurpazione e violazione di proprietà commessi da stranieri hanno avuto un aumento allarmante dal 2018 , raggiungendo cifre che hanno già superato i 4.000 casi nel 2023. Si nota...

  • Feste patronali di Granadilla de Abona iniziano questo venerdì

    Feste patronali di Granadilla de Abona iniziano...

    Granadilla de Abona si prepara ad iniziare le Feste Patrone del 2024 in onore di Sant'Antonio di Padova e di Nuestra Señora del Rosario . La programmazione degli eventi, guidata dall'Assessorato alla Cultura e Festival diretto da Francisco...

    Feste patronali di Granadilla de Abona iniziano...

    Granadilla de Abona si prepara ad iniziare le Feste Patrone del 2024 in onore di Sant'Antonio di Padova e di Nuestra Señora del Rosario . La programmazione degli eventi, guidata dall'Assessorato alla Cultura e Festival diretto da Francisco...

1 su 3