Arrivati 343 migranti a bordo di sei imbarcazioni alle Canarie

Arrivati 343 migranti a bordo di sei imbarcazioni alle Canarie

Ieri, giovedì 8 febbraio, le risorse di soccorso e di emergenza hanno tratto in salvo 343 migranti nelle acque delle Isole Canarie che viaggiavano a bordo di sei imbarcazioni precarie vicino a El Hierro (2), La Gomera , Lanzarote e Gran Canaria (2).

Il Guardamar Talía ha salvato 38 uomini di origine subsahariana che erano a bordo di un cayuco situato a 85 chilometri a sud di Tenerife che sono stati trasportati a El Hierro, dopo aver ricevuto un avviso dalla Maransa, un peschereccio di stanza a Lanzarote, che li ha trovati mentre lavorava in zona.

Sono stati trasferiti a terra, in questo caso sull'isola di La Gomera, anche i 65 uomini adulti e due minori che si trovavano a bordo di una canoa avvistata da terra e che sono arrivati ​​a Playa de Santiago scortati dal Salvamar Mizar.

Il terzo degli interventi di giovedì è stato effettuato da Salvamento dopo che la nave Global Unity ha avvistato un gommone nella zona SAR marocchina, 95 chilometri a nord-est di Lanzarote.

Dal Centro di coordinamento dei soccorsi di Rabat, la Spagna è stata informata che il Marocco non disponeva in quel momento di mezzi di salvataggio, quindi una barca di salvataggio è partita per incontrare questo gommone e ha tratto in salvo 56 persone di origine sub-sahariana (50 uomini e 6 donne). , che è sbarcato ad Arrecife (Lanzarote) intorno alle 19:45 (ora delle Canarie).

Inoltre, una canoa è stata localizzata dal radar del servizio di sorveglianza costiera SIVE quando si trovava a circa 25 chilometri a sud di Gran Canaria, e la Guardamar Caliope è andata in suo soccorso, trasferendo i suoi 59 occupanti nel porto di Arguineguín: 58 uomini e un donna di origine sub-sahariana.

Intorno alle 18:00 ora locale, una motovedetta della Guardia Civile , la Río Tajo, ha trasferito un'altra canoa con 49 persone a bordo al molo La Restinga (El Hierro) , soccorsa a circa 13 chilometri a sud dell'isola, senza che si sia reso necessario il trasferimento ad un ospedale.

Infine, verso le 20:00 ora locale, una nuova imbarcazione è attraccata al molo di Arguineguín, localizzata dal peschereccio Maganza, a circa 60 chilometri a sud-ovest di Gran Canaria, alla quale è venuta incontro la Guardamar Caliope, che ha salvato 74 persone sub-sahariane. uomini in apparente buona salute.

Torna al blog
1 su 3