Fine della obbligatorietà: Insorgono i produttori di mascherine

Fine della obbligatorietà: Insorgono i produttori di mascherine

In risposta al recente annuncio dell'eliminazione obbligatoria dell'uso delle mascherine nei centri sanitari, ospedali, farmacie e altre strutture socio sanitarie, l'Associazione nazionale dei produttori di mascherine, camici e dispositivi di protezione individuale e DPI (OESP)  ha espresso un forte rifiuto a questa misura.

Lo considerano estremamente sconsiderato, soprattutto perché questi luoghi accolgono in molte occasioni malati e popolazioni a rischio, e le mascherine si sono rivelate uno strumento prezioso per prevenire la diffusione della malattia.

Secondo OESP , nel prendere questa decisione sono state date priorità ad altri motivi che alla sicurezza dei cittadini, poiché nessuna richiesta è stata avanzata dalla popolazione. L'associazione sottolinea che le persone comprendono e apprezzano l'importanza di indossare mascherine in ambienti ad alto rischio, quindi la rimozione di questa misura non è compresa.

Inoltre, OESP cerca di evidenziare l'importanza del settore manifatturiero nazionale di mascherine, camici e dispositivi di protezione individuale, emerso nel Paese durante la pandemia in mezzo a una carenza nazionale. Ciò è stato possibile grazie alla dedizione e alla responsabilità di numerosi imprenditori che hanno effettuato investimenti milionari in infrastrutture e macchinari.

Tuttavia, queste aziende si sentono abbandonate dalle autorità e sono costrette a chiudere. Questa situazione comporterà non solo la perdita di posti di lavoro, ma anche la dipendenza ancora una volta dai mercati e dagli speculatori asiatici in caso di future emergenze sanitarie.

Torna al blog
  • Playa Jardín di Puerto rischia di rimanere chiusa tutta l'estate

    Playa Jardín di Puerto rischia di rimanere chiu...

    Il problema dell'acqua mal trattata o degli scarichi illegali continua a persistere nelle isole Canarie, in particolare a Tenerfife. Anno dopo anno, le acque reflue inondano le principali aree costiere...

    Playa Jardín di Puerto rischia di rimanere chiu...

    Il problema dell'acqua mal trattata o degli scarichi illegali continua a persistere nelle isole Canarie, in particolare a Tenerfife. Anno dopo anno, le acque reflue inondano le principali aree costiere...

  • Ecco come sarà il tempo questa domenica a Tenerife

    Ecco come sarà il tempo questa domenica a Tenerife

    L'Agenzia Meteorologica Statale (Aemet) prevede che questa domenica le temperature diano una tregua alle Isole Canarie, dove sia le temperature minime che quelle massime subiranno diminuzioni da leggere a moderate,...

    Ecco come sarà il tempo questa domenica a Tenerife

    L'Agenzia Meteorologica Statale (Aemet) prevede che questa domenica le temperature diano una tregua alle Isole Canarie, dove sia le temperature minime che quelle massime subiranno diminuzioni da leggere a moderate,...

  • Altra Bandiera Blu a Tenerife: ritorna a Bajamar

    Altra Bandiera Blu a Tenerife: ritorna a Bajamar

    Da venerdì tre enclavi del litorale lagunare hanno esposto la Bandiera Blu, un riconoscimento della Federazione di Educazione Ambientale che certifica ogni anno a livello nazionale la qualità ambientale di...

    Altra Bandiera Blu a Tenerife: ritorna a Bajamar

    Da venerdì tre enclavi del litorale lagunare hanno esposto la Bandiera Blu, un riconoscimento della Federazione di Educazione Ambientale che certifica ogni anno a livello nazionale la qualità ambientale di...

1 su 3