La ripresa turistica riempie gli hotel delle Canarie per Natale

La ripresa turistica riempie gli hotel delle Canarie per Natale

La ripresa turistica riempie gli hotel delle Canarie a Natale. Molte strutture ricettive dell’Arcipelago hanno già messo il segno pieno e le altre sperano di raggiungere percentuali di occupazione molto significative, soprattutto nella settimana chiave di queste festività, che va dal 26 dicembre al 1 gennaio. Gli albergatori ritengono che con le prenotazioni last minute i posti saranno occupati al 90% e arrotondano così le cifre di quello che è stato l’ anno del ritorno dopo la pandemia.

“Ci sono complessi che sono già al 100% di completi, le previsioni sono molto buone, siamo uguali o migliori del miglior anno pre-pandemico”, ha dichiarato Jorge Marichal, presidente dell’Associazione alberghiera ed extra-alberghiera di Tenerife, La Palma, La Gomera e El Iron (Ashotel). Il settore non si accorge, per ora, che l’incertezza dovuta all’inflazione e alla guerra in Ucraina hanno potuto far fronte alla voglia di viaggiare contenuta dal covid e tutto indica che “fino a estate inoltrata la spinta turistica continuerà”, ha precisato È anche presidente dell’associazione nazionale degli albergatori. 

Per ora, solo con le prenotazioni già confermate, l’occupazione nella provincia di Santa Cruz de Tenerife è dell’85% nella settimana tra Natale e Capodanno . Per quanto riguarda le isole, La Palma supera leggermente Tenerife, con l’87,5% rispetto all’85,2% dell’isola capitale. L’occupazione a La Gomera si è attestata al 78,5% quella settimana, mentre El Hierro ha raggiunto il 36%. Sebbene si preveda che con i viaggi organizzati con brevissimo preavviso – una tendenza iniziata con la pandemia e che sembra destinata a durare – queste percentuali aumenteranno notevolmente. In generale, per il periodo compreso tra il 19 dicembre e l’8 gennaio, le prenotazioni confermate rappresentano già il 78,1% dei posti.

La situazione sarà simile nelle strutture ricettive della provincia orientale. José María Mañaricua, presidente della Federazione degli imprenditori dell’ospitalità e del turismo di Las Palmas (FEHT), prevede che l’occupazione durante il periodo natalizio sarà di circa il 90% e che la media per l’intero mese di dicembre sarà di circa l’80%. Il profilo dei turisti che alloggeranno negli stabilimenti sarà per lo più straniero, anche se sostiene che anche le Canarie tendono ad aiutare a riempire le stanze che rimangono in sospeso con fughe dell’ultimo minuto. Soprattutto se il tempo è buono, visto che ha sottolineato che nel ponte di dicembre, quando gli isolani danno una spinta anche alle prenotazioni alberghiere, «ci sono state molte disdette dovute alle previsioni del tempo». 

Viste le buone prospettive per il Natale, Marichal ha sottolineato che la ripresa che il settore turistico ha avviato quest’anno a Pasqua  può considerarsi “consolidata” , dopo due anni di paralisi dovuta alla crisi sanitaria.

Secondo le statistiche AENA, fino a novembre erano arrivati ​​nell’Arcipelago 11,3 milioni di passeggeri internazionali. Che è il 5,9% in meno rispetto al 2019, l’ultimo anno prima della pandemia. “Si dice che abbiamo già recuperato i turisti pre-pandemia ma a Gran Canaria siamo ancora sotto del 10%”, ha sottolineato Mañaricua. Nel resto delle Isole, anche l’ingresso di visitatori stranieri è inferiore rispetto al 2019, anche se con una differenza minore. 

Nonostante il fatto che gli arrivi di turisti abbiano preso velocità con il passare dei mesi e la spesa turistica abbia battuto record su record, gli albergatori avvertono che il settore sta ora affrontando le conseguenze dei costi aggiuntivi che deve sostenere a causa dell’aumento di energia . “Le imprese soffrono la loro redditività”, ha detto Marichal, che si è lamentato del fatto che, sebbene i dati su arrivi, soggiorni e spese siano buoni, “non siamo felici come potremmo essere perché i conti economici non saranno quelli che dovrebbero essere in queste date.” 

Occupazione a Tenerife

  • In media, gli hotel della provincia di Tenerife registreranno un tasso di occupazione del 78% tra il 19 dicembre e l’8 gennaio, che sperano di completare con prenotazioni last minute.

Occupazione a Las Palmas

  • Gli alloggi a Las Palmas hanno un’occupazione media a dicembre che sarà superiore all’80%. Durante le date chiave si aspettano di superare il 90%.

Turisti stranieri

  • Il settore si augura che le elevate occupazioni durante il periodo natalizio possano dare una spinta ai numeri dei turisti stranieri, che sono ancora inferiori del 5,9% rispetto ai dati pre-pandemia.
Torna al blog
  • Altra Bandiera Blu a Tenerife: ritorna a Bajamar

    Altra Bandiera Blu a Tenerife: ritorna a Bajamar

    Da venerdì tre enclavi del litorale lagunare hanno esposto la Bandiera Blu, un riconoscimento della Federazione di Educazione Ambientale che certifica ogni anno a livello nazionale la qualità ambientale di...

    Altra Bandiera Blu a Tenerife: ritorna a Bajamar

    Da venerdì tre enclavi del litorale lagunare hanno esposto la Bandiera Blu, un riconoscimento della Federazione di Educazione Ambientale che certifica ogni anno a livello nazionale la qualità ambientale di...

  • Il bug di Microsoft ieri: in ginocchio gli aeroporti di tutto il mondo

    Il bug di Microsoft ieri: in ginocchio gli aero...

    Ieri sono stati cancellati circa 4mila voli in tutto il mondo a causa del guasto dei computer dei server Windows (Microsoft), mentre un numero molto maggiore di voli ha subito...

    Il bug di Microsoft ieri: in ginocchio gli aero...

    Ieri sono stati cancellati circa 4mila voli in tutto il mondo a causa del guasto dei computer dei server Windows (Microsoft), mentre un numero molto maggiore di voli ha subito...

  • Anche oggi temperature con punte di 34° a Tenerife

    Anche oggi temperature con punte di 34° a Tenerife

    Allarme alle Canarie per temperature massime di 36ºC nelle zone centrali e nelle montagne del sud di Gran Canaria questo sabato , e 34ºC all'interno delle isole più orientali e nelle zone centrali e...

    Anche oggi temperature con punte di 34° a Tenerife

    Allarme alle Canarie per temperature massime di 36ºC nelle zone centrali e nelle montagne del sud di Gran Canaria questo sabato , e 34ºC all'interno delle isole più orientali e nelle zone centrali e...

1 su 3