La spiaggia di Martiánez, a Puerto de la Cruz sarà rigenerata

La spiaggia di Martiánez, a Puerto de la Cruz sarà rigenerata

Dopo quasi 18 anni di attesa, la spiaggia di Martiánez, conosciuta anche come La Barranquera, perché è la foce del burrone di Martiánez, sarà riabilitata e migliorata una volta che la Direzione Generale delle Coste del Ministero della Transizione Ecologica ha pubblicato martedì il processo di informazione pubblica del progetto, il cui budget ammonta a 10,8 milioni, più del doppio di quello iniziale, che era di cinque, per adeguarsi al mercato attuale. Il termine per la presentazione delle domande è il 28 febbraio.

La spiaggia sta perdendo continuamente sabbia e questo ha fatto sì che ciottoli e ghiaia siano venuti alla luce, rendendo difficile la fruizione del sole e della spiaggia tipica di questi ambienti, soprattutto per quanto riguarda l'accesso alle zone balneari, offrendo allo stato attuale un servizio inadeguato per questa zona turistica, molto frequentata da residenti e visitatori.

L' obiettivo principale della rigenerazione di Playa Martiánez è recuperare questo spazio costiero per il suo uso e divertimento. Così, per risolvere la perdita di sabbia, è prevista la costruzione di un nuovo frangiflutti di difesa all'estremità sud-ovest della spiaggia, lungo 100 metri, costituito da un nucleo frangiflutti in basalto da 1,5 tonnellate su cui è disposto un doppio strato di blocchi cubici di calcestruzzo da 15 ton.

A ciò si aggiunge il contributo di circa 132.500 metri cubi di sabbia nera frantumata, provenienti da cave legalizzate e impianti di trattamento inerti autorizzati dell'isola, e la realizzazione di un accesso alla spiaggia adattato anche da parte di persone con mobilità ridotta. Quest'ultimo sarà costituito da una rampa ricoperta da una pavimentazione in legno tropicale con un unico tratto di lunghezza inferiore a 20 metri e pendenza del 7%.

Lo scorso ottobre, il sindaco, Marco González , ha incontrato a Madrid il direttore generale di Costas, Ana Oñoro, per chiedere che questa procedura venisse accelerata. "Siamo molto soddisfatti che gli impegni assunti in quell'incontro vengano rispettati e non ci arrenderemo nello sforzo affinché la città possa godere di questo tanto necessario miglioramento del nostro litorale".

Torna al blog
1 su 3