Las Teresitas, lo sport sotto il sole di Capodanno

Las Teresitas, lo sport sotto il sole di Capodanno

La spiaggia di Las Teresitas , una delle principali zone di svago all'aria aperta del comune di Santa Cruz de Tenerife , non è la stessa di Capodanno . Se prima predominavano le persone che stavano sveglie tutta la notte, i postumi della sbornia o il sonno dopo gli eccessi dovuti al consumo di alcol , ora questa enclave si concentra , sempre di più, persone che vogliono godersi il bel tempo, il mare e l'attività fisica, ognuno nella misura delle proprie possibilità, sia come famiglia o come coppia, sia individualmente . E la pratica di qualche sport è diventata più un'abitudine, quotidiana o settimanale, che un'azione isolata nelle festività più importanti . Ma sono stati molti i cittadini che non hanno voluto far passare la mattina o il mezzogiorno del 1° gennaio senza fare questo benefico esercizio per il corpo e per la mente.

Gaspar Monzón riposa nel retro della sua auto dopo aver percorso 13 chilometri, dalla spiaggia più famosa di Santa Cruz al Club Náutico e ritorno. Monzón fa parte dell'Aguere Athletics Club e, come atleta federato, si allena quasi ogni giorno. Spiega che ci sono persone che vengono in questo posto per fare esercizio dalle otto del mattino. A suo avviso, la zona pedonale dall'autostrada San Andrés all'Avenida de AnagaNon è che sia uno spazio ideale per fare la tua preparazione, ma piuttosto uno dei pochi, se non l'unico, adatto a lunghe passeggiate in pianura dell'isola. Una decina di anni fa ha iniziato a correre per gareggiare e considera che "la vera festa è questa, anche se vai a letto un po' più tardi del solito". Ecco alcune testimonianze

Lo stesso è il parere di Irene Gómez , una giovane donna a cui non piacciono le feste convenzionali legate alla vita notturna e ai festeggiamenti di Capodanno. "Il vero divertimento è essere qui presto il 1° gennaio", manifesto. Nel 2023, ha iniziato a correre con il suo fidanzato, suo suocero e il suo allenatore alle 9:15. Fa anche parte dell'Aguere Athletics Club. Terminata la giornata di allenamento e terminato lo stretching, chiarisce che partecipa a gare di tutti i tipi di distanze, dai cinque chilometri agli "ultras" (più dei 41 chilometri della tradizionale maratona). Di solito corre nell'Arcipelago e fa gite nella Penisola. L'ultimo test è stato fatto a Barcellona, ​​dove ha concluso un viaggio di 113 chilometri. Spiega che è stata una "buona esperienza" e che era soddisfatta della sua prestazione.

Daniel Vera León è un cittadino che vive l'attività fisica in modo diverso , molto più rilassato, ma ugualmente appagante. Ammette che va a Las Teresitas quasi ogni giorno con il suo cane. Di solito cammina per circa "10.000 passi" e poi va in acqua, dove nuota e fa anche vari esercizi in acqua. Spiega che, alla sua età, i movimenti in mare, mentre si galleggia, si possono fare meglio che a terra. "Per me è speciale iniziare l'anno così, camminando e nuotando a Las Teresitas; proprio come il 25 dicembre o il giorno di San Juan", spiega. Non gli importa se piove per camminare o fare il bagno. Quello che non sopporta è che c'è molto vento.

Ángeles Gutiérrez cammina lungo la zona pedonale dipinta di blu, accanto all'accesso al traffico veicolare. Di solito va a passeggiare con leggerezza nei fine settimana, quando i suoi impegni di lavoro come architetto tecnico nel sud di Tenerife lo consentono. Questo professionista è convinto che Las Teresitas dovrebbe dedicarsi di più alla promozione della salute fisica e mentale dei cittadini di tutte le età. "Abbiamo tutti bisogno di questo tipo di spazi", afferma. A suo avviso, sono molti gli anziani che, una volta che non possono recarsi in detto luogo di svago con i propri mezzi, "nessuno li porta più e si vede la differenza tra gli anziani che vengono per camminare, per fare il bagno o semplicemente per parlare e quelli che non possono. Ángeles di solito fa camminate di cinque, sette chilometri al giorno. Il capodanno con la sua famiglia è durato fino alle due del mattino. Ma questo non gli ha impedito di decidere di fare una passeggiata, soprattutto quando ha visto il bel tempo il primo giorno dell'anno.

Daniel del Valle osserva con il binocolo alcuni utenti della spiaggia per verificare che tutto sia in ordine. È un bagnino della Croce Rossa . Chiarisce che, sia il 31 dicembre che il 1 gennaio, "la spiaggia è stata quasi al cento per cento e si vedono più persone che fanno sport". Spiega che nei giorni festivi vedi più persone che fanno attività fisica. Inoltre, sottolinea che anche la creazione alla fine della spiaggia di un'area specifica per la pratica di alcuni sport aiuta questa tendenza.

Carolina Pérez Sullivan fa la doccia con addosso la sua tuta di neoprene. Tre volte alla settimana si allena a nuotare in piscina e la domenica lo fa nelle acque di Las Teresitas. "Mi piace iniziare l'anno con una nuotata in mare", dice. Calcola che ogni giorno sulla spiaggia di Santa Cruz riesce a nuotare per circa tre chilometri, cioè fino al frangiflutti e dalla zona del frangiflutti all'area di ancoraggio per le barche. Ha instillato l'amore per lo sport nei suoi figli. La più anziana pratica il nuoto sincronizzato e la più giovane il basket . Per poter svolgere questa attività fisica bisogna alzarsi presto e svegliare i minori, lasciarli con un familiare, e poi andare in spiaggia. Ma il suo volto riflette che vale la pena di questo costante sforzo di miglioramento.

Juan è sceso un attimo dalla bici. Afferma di fare sport ogni domenica. A volte pedala fino a Las Teresitas e altre volte alla spiaggia di Las Gaviotas. Di solito percorre ogni volta tra i 15 ei 20 chilometri. "Anche i giorni in cui piove", si qualifica. Il fatto che a capodanno andasse a letto alle tre del mattino non gli ha impedito di decidere la mattina del 1 gennaio di portare a termine il suo appuntamento settimanale con lo sport.

Due uomini usano uno dei campi da beach tennis allestiti dal Comune nei pressi della base della Croce Rossa spagnola. Questa modalità sportiva, che sta iniziando a svilupparsi in Spagna e Tenerife, ha almeno più di un centinaio di praticanti sull'isola.Il beach tennis è sotto l'egida della Federazione di tennis e i campi allestiti a Las Teresitas dal concistoro sono utilizzati diversi volte alla settimana dalle suddette persone. Sono loro che portano il materiale (la rete, le racchette e le palline).

In breve tempo, lo stand della società di servizi Anaga Experience riceve cinque clienti (due coppie spagnole e un turista straniero) che vogliono praticare lo stand up paddle (stand up paddle su una specie di tavola da surf). Aarón Barreto Martín è responsabile della sede, per tenere corsi e ricevere coloro che sono interessati a questa attività, kayak o, ad esempio, praticare yoga sul mare, grazie a una piattaforma centrale dove posizionare un monitor e a cui fino a otto tavoli di come molte persone sono accoppiate.

Barreto conferma che nelle mattine di capodanno non si vedono più tante persone con i postumi di una sbornia e si vedono più cittadini che si godono la natura e l'esercizio fisico. E sottolinea che il 25 dicembre e il 1 gennaio il numero di utenti dei suoi servizi per il tempo libero acquatico aumenta notevolmente. In detta compagnia, abilitata come scuola di surf ufficiale, si tengono corsi di stand up paddle, ma si tengono anche campi e vengono offerti sport acquatici adattati . Per Barreto Martín, quest'ultimo aspetto (sport adattato) per le persone con disabilità, che ha iniziato a svilupparsi con il Cabildo de Tenerife , "è una delle cose più belle" che ha vissuto negli ultimi anni nella sua attività professionale.

 

Torna al blog
  • Costa del Silencio proposte soluzioni al degrado del Paseo Marítimo

    Costa del Silencio proposte soluzioni al degrad...

    I residenti di Costa del Silenzio nel comune di Arona denunciano lo stato attuale preoccupante del Paseo Marítimo de Costa del Silencio . Il lungomare, uno dei gioielli turistici della zona, comincia a mostrare...

    Costa del Silencio proposte soluzioni al degrad...

    I residenti di Costa del Silenzio nel comune di Arona denunciano lo stato attuale preoccupante del Paseo Marítimo de Costa del Silencio . Il lungomare, uno dei gioielli turistici della zona, comincia a mostrare...

  • Grazie a Sánchez si decuplicano gli "Okupas" stranieri

    Grazie a Sánchez si decuplicano gli "Okupas" st...

    I reati di usurpazione e violazione di proprietà commessi da stranieri hanno avuto un aumento allarmante dal 2018 , raggiungendo cifre che hanno già superato i 4.000 casi nel 2023. Si nota...

    Grazie a Sánchez si decuplicano gli "Okupas" st...

    I reati di usurpazione e violazione di proprietà commessi da stranieri hanno avuto un aumento allarmante dal 2018 , raggiungendo cifre che hanno già superato i 4.000 casi nel 2023. Si nota...

  • Feste patronali di Granadilla de Abona iniziano questo venerdì

    Feste patronali di Granadilla de Abona iniziano...

    Granadilla de Abona si prepara ad iniziare le Feste Patrone del 2024 in onore di Sant'Antonio di Padova e di Nuestra Señora del Rosario . La programmazione degli eventi, guidata dall'Assessorato alla Cultura e Festival diretto da Francisco...

    Feste patronali di Granadilla de Abona iniziano...

    Granadilla de Abona si prepara ad iniziare le Feste Patrone del 2024 in onore di Sant'Antonio di Padova e di Nuestra Señora del Rosario . La programmazione degli eventi, guidata dall'Assessorato alla Cultura e Festival diretto da Francisco...

1 su 3