Le frazioni di Masca e Teno Alto: la Tenerife svuotata

Le frazioni di Masca e Teno Alto: la Tenerife svuotata

Sono solo 86 le persone che attualmente vivono a Masca. Vent'anni fa erano 129, il 33,3% in più. La realtà di Teno Alto è simile. Nel 2000 contava 101 residenti, ora ne sono rimasti appena 65, una cifra che rappresenta il 35% in meno, secondo gli ultimi dati dell'Istituto di Statistica delle Isole Canarie (ISTAC).

Lo spopolamento rurale è un fenomeno demografico che non interessa solo i comuni della Penisola, è una realtà da cui Tenerife non è esclusa. Buenavista del Norte, con 4.753 abitanti, è uno degli esempi più significativi di frazioni che sono abbastanza isolate dal centro abitato o da zone più popolate e hanno un comune denominatore: la mancanza di servizi di base nonostante la popolazione di entrambi i nuclei sia anziana. A Masca non ci sono più ragazzi e ragazze in età scolare e a Teno Alto solo giovani all'ultimo ciclo di scuola secondaria.

Se vivere a Buenavista implica già una doppia insularità, quando lo si fa a Teno Alto e Masca, entrambi incastonati nell'Area Naturale Protetta del Parco Rurale di Teno, si moltiplica per due.

Non ci sono farmacie e supermercati. La più vicina, nel caso di Teno Alto, è quella di El Palmar, che è un'estensione, e a Masca, la più vicina è quella di Santiago del Teide.

Teno ha un piccolo spaccio alimentare ma a Masca non c'è nemmeno quello, anche se ci sono punti di ristorazione, orientati al turismo e ai visitatori e allevamenti e aziende agricole.

È la più grande lamentela dei suoi abitanti, che tutto il suo sviluppo è concentrato e progettato per il turismo e lascia da parte la popolazione residente, anche se è una piccola parte.

Una diagnosi “del tutto corretta”, sottolinea il sindaco, Antonio González Fortes. “Tutto ciò che i residenti hanno chiesto nel corso degli anni si basa sulla loro esperienza e riflette bene come un'area rurale in cui vivono le persone debba affrontare una massiccia attività turistica con le complicazioni sulla vita quotidiana dei suoi abitanti. Se a questo si aggiunge il grado di tutela che ha la frazione, dichiarata Bene di Interesse Culturale (BIC), si ha il connubio perfetto affinché non sussistano nessuna delle condizioni per chi ci voglia abitare”, certifica il presidente.

 

Comunque ci sono anche altri tipi di argomenti e dibattiti sulle ragioni dello spopolamento. Le analisi che vengono gestite dal Comune sono abbastanza variabili perché si tratta di due realtà diverse, quella di Masca, con un clima molto meno avverso, e quella di Teno Alto, dove la vita è molto più dura perché il suo clima è molto rigido. E sebbene sia un paradiso, le giornate molto fredde o calde sono difficili da sopportare ed è per questo che molte persone hanno scelto di andare a vivere nel centro del comune.

Dal Concistoro ritengono che sia essenziale che i trasporti, la sanità e le telecomunicazioni si avvicinino alla popolazione. “Così come negli anni '50 questi nuclei erano isolati per l'inesistenza dell'autostrada di Teno Alto o per le condizioni di quella di Masca, oggi, in una società 2.0, è fondamentale avere una buona rete di telecomunicazioni” insiste il governatore.

González sostiene che nella maggior parte dei casi in cui si verifica una significativa perdita di popolazione, questa è direttamente proporzionale all'attività commerciale o turistica della zona. Tuttavia, in entrambe le frazioni accade il contrario, entrambe sono cresciute solo negli ultimi 20 anni, durante i quali, parallelamente, è continuato a diminuire il numero degli abitanti.

Titsa ha un regolare servizio di trasporto per Masca (linea 355 che collega il villaggio con Santiago del Teide), ma il governo municipale lo ritiene insufficiente e non risponde alla domanda dei residenti. Né all'attrazione turistica che Masca rappresenta, "poiché deve essere focalizzata con il doppio dei veicoli rispetto a quelli che ha attualmente e con caratteristiche che si adattano a questa zona dell'isola in modo moderno", difende González Fortes.

Gli autobus da Titsa non arrivano a Teno Alto, anche se l'amministrazione comunale ha promesso di attuare la combinazione bus-taxi, conferma il presidente. Per alleviare questa carenza, c'è un servizio di trasporto municipale due volte a settimana. 

Un'altra questione sul tavolo di questo dibattito è il Master Plan for Use and Management (PRUG), ovvero quale tipo di crescita è stata proposta a livello urbano per queste enclavi. Quella finora proposta in questo documento è molto limitata e si basa solo sul recupero delle sacche già costituite e che appare palesemente insufficiente e ha messo a nudo gran parte dell'edilizia che si trova all'esterno.

A Teno Alto, dove i residenti risiedono regolarmente, cambiare il PRUG diventa una priorità affinché ci sia una crescita demografica, si perpetui e motivi le persone a stabilirsi lì. Il fatto che si possano costruire altre abitazioni deve essere, a parere del sindaco, concentrato esclusivamente sull'area residenziale, per recuperare popolazione e smettere di essere la 'Tenerife svuotata'. E per questo è fondamentale che ci siano i servizi, altrimenti “non ci abiterà nessuno”, rimarca.

Torna al blog
  • Costa del Silencio proposte soluzioni al degrado del Paseo Marítimo

    Costa del Silencio proposte soluzioni al degrad...

    I residenti di Costa del Silenzio nel comune di Arona denunciano lo stato attuale preoccupante del Paseo Marítimo de Costa del Silencio . Il lungomare, uno dei gioielli turistici della zona, comincia a mostrare...

    Costa del Silencio proposte soluzioni al degrad...

    I residenti di Costa del Silenzio nel comune di Arona denunciano lo stato attuale preoccupante del Paseo Marítimo de Costa del Silencio . Il lungomare, uno dei gioielli turistici della zona, comincia a mostrare...

  • Grazie a Sánchez si decuplicano gli "Okupas" stranieri

    Grazie a Sánchez si decuplicano gli "Okupas" st...

    I reati di usurpazione e violazione di proprietà commessi da stranieri hanno avuto un aumento allarmante dal 2018 , raggiungendo cifre che hanno già superato i 4.000 casi nel 2023. Si nota...

    Grazie a Sánchez si decuplicano gli "Okupas" st...

    I reati di usurpazione e violazione di proprietà commessi da stranieri hanno avuto un aumento allarmante dal 2018 , raggiungendo cifre che hanno già superato i 4.000 casi nel 2023. Si nota...

  • Feste patronali di Granadilla de Abona iniziano questo venerdì

    Feste patronali di Granadilla de Abona iniziano...

    Granadilla de Abona si prepara ad iniziare le Feste Patrone del 2024 in onore di Sant'Antonio di Padova e di Nuestra Señora del Rosario . La programmazione degli eventi, guidata dall'Assessorato alla Cultura e Festival diretto da Francisco...

    Feste patronali di Granadilla de Abona iniziano...

    Granadilla de Abona si prepara ad iniziare le Feste Patrone del 2024 in onore di Sant'Antonio di Padova e di Nuestra Señora del Rosario . La programmazione degli eventi, guidata dall'Assessorato alla Cultura e Festival diretto da Francisco...

1 su 3