Migliaia a festeggiare San Sebastián  lungo la spiaggia di La Enramada.

Migliaia a festeggiare San Sebastián lungo la spiaggia di La Enramada.

Ieri mattina, venerdì 20 gennaio, si è svolta una delle celebrazioni più antiche dell'isola, San Sebastián, una festa che risale al XVIII secolo in un luogo di culto precedente alla Conquista. Con il passare del tempo, San Sebastián si è adattata alle nuove usanze. A questo appuntamento non prorogabile hanno partecipato migliaia di persone che si sono radunate a La Caleta per assistere sia alla cerimonia liturgica che alla benedizione degli animali avvenuta dopo la processione lungo la spiaggia di La Enramada.

Dalle 12, nella chiesa di San Sebastián e successivamente, sulla spiaggia di La Enramada, si è svolta la festa, che secondo il sindaco del comune, José Miguel Roodríguez Fraga, "è la festa del paese". Successivamente, il primo sindaco di Adejero ha indicato che “quest'anno torniamo a San Sebastián normalmente, in sicurezza, ma normalmente. Questa festa è quella delle persone e quella degli animali, che ogni anno, ad eccezione di quelli della pandemia,  partecipano sempre numerosi”.

Come punto storico, José Miguel Rodríguez Fraga ha affermato che "è possibile che questa sia la festa più antica del sud di Tenerife, probabilmente i Guanci avevano già celebrazioni in questa zona e, dopo la cristianizzazione, hanno continuato a celebrarla.

La celebrazione è iniziata alle dodici, ora in cui si è svolta l'Eucaristia, trasmessa in diretta dall'emittente radiofonica municipale Radio Sur Adeje 107.9 FM e dai social del Municipio di Adeje. Quest'anno i media hanno fatto eco a questa festa di Adejera, così come innumerevoli giornalisti e fotoreporter, DI giornali in formato tradizionale e online. Hanno aderito anche le stazioni televisive e radiofoniche, che hanno realizzato diverse dirette da San Sebastián.

Gli animali sono i protagonisti di San Sebastián

Quest'anno si sono iscritti 80 cavalli, più di quaranta tra capre, pecore, cani, asini, cammelli, pony, uccelli, ecc., tutti accompagnati dai loro padroni e debitamente accuditi. Dall'organizzazione sono state recintate diverse aree in modo che gli animali più grandi fossero tenuti in condizioni ottimali, all'ombra e con riserve d'acqua. L'organizzazione ha avuto personale veterinario durante tutta la celebrazione per garantire il benessere degli animali in ogni momento.

Il corteo ha attraversato la piazza e si è disposto fino a raggiungere la spiaggia La Enramada, zona dove i cavalieri facevano il loro tradizionale ingresso in mare e dove erano presenti bagnini, polizia locale e nazionale e personale sanitario.

Dopo essersi inchinati al mare, come da tradizione, la delegazione si è diretta verso la zona di El Humilladero. Infine, San Sebastián si è posizionato all'ingresso della piazza, che porta anche il suo nome, per assistere alla benedizione degli animali riuniti in questo giorno.

Quest'anno ci sono stati anche, come di consueto, punti ristoro incaricati dei diversi comitati di festa dei quartieri di Adejero, oltre ad altre proposte gastronomiche.

La convivenza e la tranquillità sono state le note chiave della celebrazione, tutte le aree del giardino sono state abilitate affinché le persone potessero godersi la festa in cui si sono riunite molte famiglie, gruppi, amici e persone di ogni età, origine e cultura. .

Storia del Festival di San Sebastián ad Adeje

La storia della festa di San Sebastián ad Adeje è iniziata nei primi anni del XVIII. Fin dall'inizio è stata una festa legata al mondo della campagna. Molti contadini e allevatori, non solo di Adeje ma di tutto il sud e dell'isola, partecipavano a questa festa e la fecero propria.

La venerata scultura di San Sebastián Adejera, portata al municipio su richiesta del parroco Eulogio Gutiérrez Estévez (1851-1917), originario di Icod de los Vinos, che trascorse 17 anni ad Adeje, celebra cento anni di storia quest'anno.

A questa immagine sono attribuiti numerosi miracoli. Ancora oggi sono molte le persone che ricorrono a San Sebastián de Adeje nella speranza di una cura rapida per i propri malanni o per chiedere un favore o mantenere una promessa.

Il concistoro desidera congratularsi per il comportamento dei cittadini poiché non si è verificato alcun incidente che avrebbe potuto funestare la magnifica  festa. 

 

Torna al blog
  • Altra Bandiera Blu a Tenerife: ritorna a Bajamar

    Altra Bandiera Blu a Tenerife: ritorna a Bajamar

    Da venerdì tre enclavi del litorale lagunare hanno esposto la Bandiera Blu, un riconoscimento della Federazione di Educazione Ambientale che certifica ogni anno a livello nazionale la qualità ambientale di...

    Altra Bandiera Blu a Tenerife: ritorna a Bajamar

    Da venerdì tre enclavi del litorale lagunare hanno esposto la Bandiera Blu, un riconoscimento della Federazione di Educazione Ambientale che certifica ogni anno a livello nazionale la qualità ambientale di...

  • Il bug di Microsoft ieri: in ginocchio gli aeroporti di tutto il mondo

    Il bug di Microsoft ieri: in ginocchio gli aero...

    Ieri sono stati cancellati circa 4mila voli in tutto il mondo a causa del guasto dei computer dei server Windows (Microsoft), mentre un numero molto maggiore di voli ha subito...

    Il bug di Microsoft ieri: in ginocchio gli aero...

    Ieri sono stati cancellati circa 4mila voli in tutto il mondo a causa del guasto dei computer dei server Windows (Microsoft), mentre un numero molto maggiore di voli ha subito...

  • Anche oggi temperature con punte di 34° a Tenerife

    Anche oggi temperature con punte di 34° a Tenerife

    Allarme alle Canarie per temperature massime di 36ºC nelle zone centrali e nelle montagne del sud di Gran Canaria questo sabato , e 34ºC all'interno delle isole più orientali e nelle zone centrali e...

    Anche oggi temperature con punte di 34° a Tenerife

    Allarme alle Canarie per temperature massime di 36ºC nelle zone centrali e nelle montagne del sud di Gran Canaria questo sabato , e 34ºC all'interno delle isole più orientali e nelle zone centrali e...

1 su 3